In ogni nostro progetto ricerchiamo l’Essenza, che spesso racchiude in sé due aspetti fondamentali: quello funzionale e quello emozionale.

Un processo complesso in cui è difficile discernere ciò che è contemporaneo da ciò che è futile.
Da qui il costante lavoro di osservazione, di ricerca e di critica.
Quando tutto ciò si completa, il risultato parla da solo.
Questo è un processo non solo applicabile alla nautica, ma è un processo che veste perfettamente vari ambiti progettuali/architettonici, perché il prodotto che si realizza, che sia un’imbarcazione, un’abitazione o un oggetto è destinato all’uomo, che ricerca in esso la funzionalità e l’emozione e non sempre nello stesso ordine.

Nel progetto nautico, in particolare, la funzionalità racchiude in sé la ricerca della tecnologia più adatta, la sicurezza, le doti marinare, il comfort degli spazi, mentre l’emozione è ciò che il prodotto barca finito ti rimanda senza filtri, così da essere immediato il messaggio che ti arriva perché il disegno che ne traccia le linee essenziali è la forza identificatrice della propria cifra stilistica.

La funzionalità opera in sintonia con l’estetica: ricerchiamo funzionalità creando un oggetto esteticamente perfetto. Potremmo quindi parlare di ricerca della bellezza nella funzionalità.

Inoltre la funzionalità, che è anche efficienza progettuale non può prescindere dall’innovazione, che è un atto creativo-intuitivo e trova le sue radici nella cultura. Cultura nautica costruita in anni di esperienza e di grande lavoro sinergico del nostro team di architetti e di ingeneri.

L’innovazione è intesa non per forza come invenzione di qualcosa di inedito, bensì come evoluzione che eleva il prodotto a piani più alti.
Per innovare però, e permettere all’atto creativo di emergere, è necessario un ingrediente fondamentale: la passione. Una grande passione unita ad un costante e approfondito studio scientifico.

Armonizzare tutti questi concetti, parti essenziali del processo progettuale è il nostro obiettivo e ciò senza prescindere dall’elemento prestazioni che è nel DNA di tutte le nostre barche.